Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

giovedì, febbraio 21, 2008

Analisi elezioni politiche N. 11: le pugnalate alle spalle, Storace, Micciché e i teocom.

C’è un’idea che sta prendendo piede e sulla quale è bene riflettere.
Se l’altro giorno fu Cesa a dire che Berlusconi pugnala le persone alle spalle, fra ieri e oggi lo dice anche Storace che di Berlusconi fu alleato oltre che presidente della regione Lazio.
Questo personalismo, legato alla politica, fa venire in mente lo stile della politica prima dell’unità d’Italia e ancora in uso nel Vaticano nella carriera delle varie cariche ecclesiastiche.
La politica come personalismo.
La politica come azione dell’individuo all’interno delle istituzioni. Una politica monarchica è buona o cattiva a seconda di come il re concepisce il suo ruolo; non secondo delle direttive Istituzionali, morali o ideologiche. La soggettività dell’individuo anteposta alle regole o a regole. Così Cesa si sente pugnalato alle spalle, Storace si sente pugnalato alle spalle. E de Mita? E’ stato anche lui pugnalato alle spalle o è vittima di scelte giovanilistiche del Partito Democratico?
Bella domanda.
Se il Partito delle libertà è Berlusconi e Berlusconi pugnala alle spalle; che tipo di accordi si possono fare? Sembra come la chiesa cattolica che non è in grado di rispettare nessuna legge e nessuna norma perché tutti si devono mettere in ginocchio davanti a lei.
Non sono domande da poco: usare le Istituzioni per ciò che si vuole, o essere al servizio delle Istituzioni?
Tutte le Costituzioni moderne e tutte le Carte dei diritti Fondamentali delle persone hanno un articolo che VIETA di interpretare i singoli articoli in maniera diversa ed opposta dallo spirito per il quale è stata elaborata la carta. In altre parole, la libertà religiosa è un principio sacro, ma che non permette alla religione cristiana (o la religione più forte) di prevaricare chichessia sul piano religioso. La libertà di opinione non è libertà di insultare sostenendo che si è espressa un’opinione. E così la gestione delle Istituzioni non permette di modificare l’uso dell’Istituzione per i propri scopi.
Non si tratta di una questione da poco.
Pugnalare alle spalle significa stravolgere le regole a proprio vantaggio.
Chi non è d’accordo con Cesa o con Storace, magari può deriderli per la loro imprudenza nel farsi pugnalare alle spalle. Ma come qualcuno ha pugnalato alle spalle Cesa o Storace, domani pugnala chiunque.
E’ il metodo con cui si agisce, furbo e sporco, per nascondere fini furbeschi e sporchi!
Chissà che questo non sia il metodo per rigettare nella fogna chi si è fatto uscire dalla fogna.
E’ una riflessione che non mancherà di coinvolgere gli elettori.

L’altra notizia di oggi è quella relativa a Micciché.
L’uomo di Forza Italia in Sicilia è stato scaricato da Berlusconi che gli ha preferito Lombardo. Lombardo, ex alleato dell’Udc e legato a Cuffaro ha scaricato l’Udc e Cuffaro e si è stretto attorno a Berlusconi. Si presenterà col proprio simbolo, come la Lega Nord, dal Lazio in giù. Micciché ha deciso di correre da solo in Sicilia con un proprio partito e una propria lista.
Come questo porterà a modificare la geografia elettorale in Sicilia?
Anche Micciché può dire di essere stato pugnalato alle spalle da Berlusconi?
Se non è stato pugnalato, è stato scaricato per equilibri che possano consentire a Berlusconi di guadagnare più voti.
E i siciliani, che ne pensano di questi giochi?
Quant’è lunga la memoria dell’elettore?

Nel frattempo i Radicali hanno accettato la proposta di Veltroni: nove eleggibili nelle liste del Partito Democratico e, in caso di vittoria, il ministero per Emma Bonino.
Radicali, dichiaratamente laici in contrapposizione ai teocom del Partito Democratico?
E i teocom come la prenderanno?
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it