Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

lunedì, marzo 10, 2008

Analisi elezioni politiche N. 17: Deposito delle liste e situazione elettorale!

Il deposito delle liste elettorali si sta concludendo.
Alcuni elementi vanno sottolineati.
Innanzi tutto i socialisti di Boselli hanno decretato la loro fine sia come partito che come storia. Boselli ha offerto un posto nelle liste a Mastella affermando che Mastella aveva subito un’ingiustizia. Al di là del fatto che la sinistra percepisce in Mastella l’individuo che per i propri fatti privati ha fatto cadere il governo, ma, rispetto ai socialisti, Mastella è un cattolico integralista che gestisce il sociale mediante delle relazioni mafiose (le raccomandazioni di Ceppaloni) al di là che tale metodo di gestione sia o non sia penalmente rilevante. E la sinistra è sensibile a questo tipo di relazioni.
Il secondo aspetto da rilevare è il fallimento di Tabacci, Pezzotta e company che, usciti dall’UDC per la questione Cuffaro, dopo calcoli di bottega (farli è non solo legittimo, ma doveroso) hanno ritrovato l’unità con l’UDC. Non si tratta che i calcoli di bottega siano più o meno legittimi, si tratta di come si giustificano le scissioni e di come si giustificano gli accordi.
Un altro elemento da rilevare è la presenza nelle liste, almeno per ora sembra, di un’ebrea integralista, di un musulmano integralista e di una cattolica integralista nelle liste del Partito delle Libertà o del Popolo delle Libertà. Tre integralisti religiosi presentati nelle liste in quanto integralisti religiosi. Tre persone la cui presenza serve a sottolineare l’integralismo religioso del Popolo delle Libertà.
La Russa ha sottolineato “Musulmano moderato!”, probabilmente nel senso che non mette le bombe con Bin Laden, ma sicuramente preme per la morale musulmana in un’alleanza anticostituzionale con i cattolici integralisti e gli ebrei integralisti.
Bitonci esprimerà a livello nazionale il razzismo e il nazismo della società Veneta usato come bandiera dalla Lega Nord. Qui deve essere ringraziato Pietro Calogero!
Lo stato è fatto da due strutture, una eletta politicamente e una composta da quelle Istituzioni che avrebbero dei doveri, ma che quando assumono le categorie mafiose del dominio sociale diventano vere e proprie strutture di aggressione alla società civile.


In questa situazione avviene il deposito delle liste elettorali.
Ci si appresta ad affrontare una campagna elettorale in cui lo schieramento di Berlusconi ha almeno 8 punti in percentuale di vantaggio su Veltroni e al momento non si intravedono delle novità tali da modificare lo spostamento di voti.

In ogni caso lo spostamento di voti sarà comunque minimale in quanto, solo le sollecitazioni emotive di una campagna elettorale in cui Berlusconi straccia il programma del Partito Democratico e Veltroni gli risponde che lui “è buono!”. Berlusconi fa appello a sentimenti emotivi di persone che sentono le regole sociali come delle gabbie e Veltroni risponde con risposte razionali che pur avendo un senso logico non solo non comunicano alle persone, ma finiscono per infastidirle spostando la loro attenzione dalle questioni della campagna elettorale alle questioni della loro quotidianità che imputano a chi ha gestito negli ultimi due anni il governo.

Ad esempio, la diminuzione dell’ICI prima casa non è ancora stata registrata dalle famiglie. Quando Berlusconi avrà il governo le famiglie attribuiranno a Berlusconi l’aver diminuito l’ICI sulla prima casa.
Attribuiranno a Berlusconi gli effetti delle liberalizzazioni fatte da Bersani, mentre a Bersani saranno attribuiti gli aumenti che il caro petrolio stimola mentre non sarà registrato il contenimento delle tasse sulla Benzina del provvedimento varato avendo le persone già dimenticato che Berlusconi, appena giunse al governo, sette anni fa’, abrogò un analogo provvedimento. Berlusconi riesce ad attribuire a Bassolino le sue responsabilità sulla spazzatura, ma riesce ad attribuire a Bassolino la responsabilità del venir meno ai propri doveri della magistratura Napoletana che, di fatto, ha favorito la camorra e la distruzione del territorio campano.

In ogni caso, comunque sia, Berlusconi si sta avviando a vincere le elezioni.
Né la vittoria elettorale di Zapatero in Spagna, né il risultato dei socialisti in Francia, sembra incidere sull’orientamento in Italia.
Da questa sera le liste sono depositate definitivamente e inizia la campagna elettorale vera e propria.

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it