Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

domenica, agosto 03, 2008

Programmazione televisiva e costruzione dello stato "clerico fascista"

"Cambiamento mentale tramite la ridefinizione delle immagini"
E' un capitolo di "Cambiare Idea" di Gardner.
L'uso della televisione per condizionare la morale del comportamento sociale fu introdotto da Winsten. Apparentemente come una nobile causa: ridurre l'uso di alcool fra i guidatori di automobili. Non fu altro che una variazione della propaganda già conosciuta e ampiamente praticata dai "governi". Per esempio. Prima della prima guerra mondiale gli USA erano un paese in cui l'opinione pubblica era pacifista. In sei mesi di propaganda martellante l'opinione pubblica divenne interventista.
Winsten perfeziona la propaganda con il messo televisivo. Le serie televisive. Le telenovelas. L'uso delle immagini. L'azione fra "propaganda palese" e "rumore di fondo" nella percezione delle masse. Assonanze fra manipolazione mentale infantile operata dalle religioni monoteiste e sovrapposizione di immagini assolutiste, in modo da orientare le scelte sociali e politiche delle persone.
In sostanza, un omicidio diventa efferato soltanto se lo dice QUEL tipo di propaganda. 120 morti sui posti di lavoro tutti i mesi non sono omicidi efferati non perché la stampa non ne dia notizia, ma perché non esiste il "rumore di fondo" nella percezione sociale.

La TV non fa "schifo", ma fa la "giusta" propaganda per costruire uno stato fascista.
Fascismo o Nazismo non è inteso soltanto come manganello, olio di ricino o campi di sterminio. Fascismo e Nazismo sono due concezioni dello stato (a differenza del termine Comunismo, che a seconda delle epoche storiche manifesta strutture sociali e ideologiche diverse, al di là del loro significato dottrinale o a come vengono percepite) che hanno nel "dio padrone" identificato nello stato, nel dittatore, o in qualunque altra forma di dominio, il soggetto centrale rispetto alla popolazione.
In un regime fascista o nazista: lo stato e chi comanda è il PADRONE DEI CITTADINI! I cittadini sono sottoposti alla volontà di chi comanda e chi comanda non deve rispondere a nessuna legge! E' al di fuori della legge, al di là della legge, "morto alla legge". I cittadini non hanno diritti nei confronti dello stato!
Si tratta di variazioni sociali della monarchia assoluta che hanno nel clericalismo uno strumento funzionale al dominio delle persone.

E' stato approvato il "nodo Alfano", una legge che avvia la nazione sulla strada della dittatura fascista appoggiando quei progetti sociali che hanno portato alla strage di Piazza Fondana, Piazza della Loggia e la Stazione di Bologna. Con la legge Alfano gli stragisti di Bologna e di piazza Fontana hanno vinto.

La TV di Berlusconi e la RAI stanno favorendo questa trasformazione: la vita degli operai è sparita dalle scene. I problemi sociali non vengono più rappresentati. Le persone sfrattate o che non possono più pagare i mutui non vengono più rappresentate. La violenza sui minori viene usata per rafforzare la repressione nazista nella società, anziché per affrontare i nodi dei problemi. Gli immigrati non sono persone che vivono, ma delinquenti emarginati che vanno repressi.

Il parlamento legifera per impedire ad una persona in stato vegetativo da 16 anni di morire: tutto per combattere il diritto della persona di gestire il proprio corpo che, invece, dve diventare di proprietà dello Stato. Come prima era di proprietà del "dio padrone".
Poi, nella variabile "clerico fascista" lo "stato padrone" si identifica col "dio padrone" e il "dio padrone" con lo "stato padrone". Si mettono i grembiuli ai ragazzi perché tutti devono essere uguali in ginocchio davanti al "dio padrone" o allo "stato padrone".

Nessuno sa più a che cosa serve la Costituzione della Repubblica. Così, mentre si approva la Carta dei Diritti dei Cittadini Europei, di fatto la si svuota di contenuti per privare i cittadini del loro potere per agire contro lo stato e contro le persone che, ocupando ruoli nello stato, di fatto delinquono.

La TV fa un ottimo lavoro: blocca i cervelli dei cittadini usando la fede dell'educazione infantile per impedire loro di diventare dei cittadini!

Scrive Gardner:

1 – Narrativa: si raccontano storie sull’argomento e sulle persone in esso coinvolte( per esempio la storia di Charles Darwin per l’evoluzione o quella di Anna Frank per l’olocausto);
2 – Quantitativa: si usano esempi collegati all’argomento (per esempio l’enigma delle molte specie di fringuelli che popolano una decina di isole delle Galapagos);
3 – Logica: si individuano gli elementi o le unità fondamentali e se ne esaminano i nessi logici (per esempio, come la tesi di Malthus sulla sopravvivenza umana in presenza di scarse risorse può essere applicata alla concorrenza tra le specie biologiche);
4 – Esistenziale: si sollevano i grandi interrogativi, per esempio sulla natura della verità e della bellezza, della vita e della morte;
5 – Estetica: si considerano gli esempi in relazione alle loro qualità artistiche o se ne coglie l’impronta nelle opere d’arte ( per esempio, osservando le diverse forme dei becchi dei fringuelli o analizzando gli elementi espressivi del trio);
6 – diretta: si lavora direttamente con elementi tangibili (per esempio, eseguendo il trio delle Nozze di Figaro, incrociando le mosche della frutta, per studiare come mutano i tratti nel corso delle generazioni);
7 – cooperativa sociale: ci si impegna in progetti collettivi alla cui riuscita ognuno collabora con un proprio contributo;

Date un’occhiata a come si stano comportando le TV e troverete che stanno rispecchiando questo schema nell’aggressione alle strutture democratiche del paese.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it