Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

sabato, ottobre 04, 2008

Gli elettori, la libertà del nord, la lega e Mario Borghezio.

Ci si dimentica sempre che una persona eletta è lo specchio degli elettori che hanno chiesto che li rappresenti.
Il pensiero e le affermazioni di quella persona è QUELLO CHE VOGLIONO I SUOI ELETTORI.

Dobbiamo aver rispetto delle scelte degli elettori?
Dobbiamo averlo anche quando gli elettori vogliono costruire i campi di sterminio?
Dobbiamo averlo anche quando vengono messe in pericolo le Istituzioni?

Cosa significa, per un deputato, ha GIURATO FEDELTA’ ALLA COSTITUZIONE?
Cosa significa ignorare la Costituzione nelle relazioni con i cittadini?

Ho trovato questo. Parla di Borghezio, ma potrebbe parlare di Gentilini, Bossi, Tosi, Bitonci, Zaia, e tutti gli altri che sono all’interno del medesimo disegno.
Quale disegno?

Decidetelo voi.
In fondo, il futuro, appartiene ai vostri figli e, come dicono i Pagani Politeisti: “La Libertà non si mangia, ma la si può lasciare in eredità ai propri figli”:




Qualcuno intende la Libertà come il diritto di bastonare i più deboli; chi non si mette in ginocchio davanti a lui.
Costui vuole essere libero di bastonare: E’ LO STESSO VOSTRO CONCETTO DI LIBERTA’?
Siete ridotti ad un tale grado di impotenza da essere costretti a costruire condizioni di vita atroci per ricavare la vostra sicurezza?
Forse si!
E, nel farlo, distruggete ogni vostro futuro e quello dei vostri figli.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it