Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

martedì, novembre 11, 2008

Il governo italiano e la ricostruzione dello stato nazista.

Si tratta del nuovo clima sociale inaugurato in Italia da Berlusconi, Fini, Bossi, Alemanno e Calderoli.
Un clima sociale che vede il ricatto dei lavoratori dell’Alitalia dopo essere stati strumentalizzati per fini elettorali da Berlusconi e compagnia. Ricatto, guarda caso, di ricorrere a quei magistrati dai quali Berlusconi ha voluto evitare di essere incriminato per i feroci delitti commessi. Se non avesse commesso feroci delitti, per qual motivo assicurarsi l’immunità col lodo Alfano?

Così, nella ricostruzione dell’Italia fascista e nazista la logica è quella della ferocia nei confronti di chi è socialmente più debole e di impunità per chi detiene il potere di stuprare le persone. Così si invoca il carcere per chi abbandona il frigorifero e l’impunità per le banche che hanno truffato migliaia di risparmiatori.

In questo clima di terrore voluto da Gelmini, la Garfagna, Berlusconi e Bossi, diventa del tutto normale sia l’assalto squadristico alla sede RAI che il terrore nazista nei confronti dei Rom che dar fuoco a chi dorme sulle panchine.
Il governo Berlusconi non affronta nessun problema sociale, ma agisce per aggravare lo scontro e l’odio sociale per poter trarne un maggior beneficio.

Così, diventa normale la notizia di oggi (e non è la prima):


Non si conosce l'identità del senzatetto, forse un tarantino di 46 anni noto nella zona.
Il sindaco: "Atto gravissimo, i responsabili saranno duramente perseguiti"

Gli danno fuoco mentre dorme in strada
in fin di vita clochard di Rimini

RIMINI - Ignoti hanno tentato di uccidere la scorsa notte un clochard a Rimini, dandogli fuoco mentre l'uomo dormiva su una panchina di via Flaminia dopo avergli versato addosso una tanica di benzina. Le ustioni su tutto il corpo si sono rivelate così gravi da imporne il trasferimento immediato al centro grandi ustionati di Padova, dove l'uomo versa in gravissime condizioni. Le sue generalità non sono ancora note: la polizia scientifica sta cercando di rilevarne le impronte per l'identificazione. Secondo un'ipotesi, potrebbe trattarsi del tarantino di 46 anni che da tempo staziona in città, noto a molti. Ignoti i responsabili del gesto sconsiderato, ma è certo che non appena verranno identificati "saranno duramente perseguiti" ha assicurato il sindaco del capoluogo romagnolo, Alberto Ravaioli. Commentando a caldo l'accaduto, il primo cittadino ha giudicato l'episodio un "atto gravissimo". "Sentiremo come sono andati esattamente i fatti. Si tratta di un gesto esecrabile e cercheremo di trovare i responsabili che saranno duramente perseguiti" ha aggiunto.
(11 novembre 2008)
Tratto da:
http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/cronaca/rimini-senza-casa/rimini-senza-casa/rimini-senza-casa.html?rss


Dovrebbero essere arrestati gli amministratori comunali. Arrestati in quanto complici di quell’atto non avendo predisposte le strutture sociali opportune, ma avendo ignorato i cittadini per i loro interessi criminali.
E’ così che nacque il nazismo. Ed è così che oggi in Itali si sta ricostruendo il nazismo. Berlusconi e Veltroni, Bossi, Fini, Calderoli e Casini, stanno costruendo i nuovi campi di sterminio. Questo è il primo vento prima che arrivi la tempesta. Come il Ratzinger di allora esaltò e favorì l’ascesa del nazismo che gli permetteva di aggredire gli ebrei, il Ratzinger di oggi, fingendo di condannare i fatti di allora, ma evitando di condannare il suo dio che li ha ispirati, oggi appoggia i nuovi nazisti che possono anche cambiar nome e chiamarsi popolo delle Libertà, ma sempre gli stessi gesti e la stessa ideologia manifestano!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it