Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

domenica, gennaio 11, 2009

La vocazione terrorista di Israele e i modelli relazionali degli ebrei.

Ebraismo e terrorismo.
Macellare le persone è l’unico modo che gli ebrei conoscono per relazionarsi con i vicini.
Macellarli per ottenere delle reazioni. Criminalizzare le reazioni per poter continuare a macellarli.
E’ la tecnica di Israele. Se Bush avesse accettato, tutto l’esercito iraniano si sarebbe riversato nell’Iraq dando il via a quel disastro che gli ebrei auspicavano per continuare a mantenere la regione in guerra e macellare cultura, dignità e le persone palestinesi chiuse nei campi di sterminio dove loro li costringono.

Iran.
Israele stava per bombardare reattore,
fu fermato da Bush

Roma, 11 gen. (Apcom) - Il presidente George W. Bush negò ad Israele il suo assenso quando lo stato ebraico gli chiese delle bombe supertecnologiche per colpire il complesso nucleare iraniano di Natanz. Lo rivela oggi il quotidiano statunitense The New York Times. In quell'occasione la Casa Bianca disse ad Israele di aver autorizzato una nuova operazione dei servizi segreti volta a sabotare il tentativo iraniano di dotarsi di armi nucleari.
Le autorità americane, scrive il Nyt, non possono affermare con certezza che Israele fosse pronto ad attaccare l'Iran prima delle proteste della Casa Bianca, oppure se il premier Ehud Olmert volesse con quella richiesta coinvolgere gli Stati uniti in un'azione più incisiva prima della fine del mandato di Bush. Ma l'amministrazione americana fu particolarmente allarmata dall'intenzione israeliana di volare sopra il complesso nucleare di Natanz, dove si trova il complesso per l'arricchimento dell'uranio.
Il netto rifiuto della Casa Bianca fece sì che gli israeliani rinunciarono, almeno temporaneamente, all'operazione. Ma la tensione con Israele indusse gli Stati uniti a rafforzare la collaborazione tra le intelligence dei due Paesi e a riferire degli sforzi americani per sabotare le infrastrutture nucleari iraniane, un piano segretissimo che il presidente uscente trasmetterà a giorni al suo successore Barack Obama.
Tratto da:
http://notizie.alice.it/notizie/top_news/2009/01_gennaio/11/iran_israele_stava_per_bombardare_reattore_fu_fermato_da_bush,17517534.html

La comunità ebraica italiana ha molte responsabilità.
Le responsabilità di genocidio e di terrore nei confronti di popolazioni intere.
Le popolazioni palestinesi sperano in un diverso approccio dalla nuova amministrazione USA, ma dubito che gli ebrei fermeranno il genocidio che hanno iniziato 70 anni or sono e che portano avanti in nome e per conto del loro dio padrone.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it