Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

venerdì, settembre 25, 2009

Il fallimento totale del G20 di Pittsburgh e la situazione italiana.


Diciamo subito: il G20 di Pittsburgh è stato un fallimento totale. L’unica cosa positiva, ma che non riguarda le persone è l’aver spazzato via, limitando e circoscrivendo alla politica, quella pagliacciata del G8. Si è deciso che il G20 sostituirà sia il G7 che il G8 almeno in ambito economico.
Al di là di questo, nessuna idea, molta confusione e la solita incapacità dei politici nazionali di mettere una parola dopo l’altra. Un’incapacità e una vuotezza che viene mascherata da un attacco, soltanto pretestuoso, all’Iran.
Sembra che Obama, come già fece Bush, stia meditando un attacco all’Iran.

E' più facile fare una guerra e 600.000 morti che gestire una crisi economica, specie questa. Bush, Blair e Berlusconi, insegnano!

Così, tanto per non perdere l’abitudine: e questo mi rende molto triste!
Della distruzione dell’economia, da Obama a tutti gli altri, hanno detto che non gli frega nulla.
Manca qualsiasi progetto di società, qualsiasi idea di come evolveranno le società nazionali. Fingono di non vedere la qualità dei cambiamenti e come potrebbe essere il mondo dopo questa crisi economica. Berlusconi farnetica del superamento della crisi, ma non precisa che lui ha superato la crisi con i suoi miliardi, non l'economia italiana che allinea un dato disastroso dopo l'altro. Ed è così anche per le economie mondiali. Manca un progetto di sviluppo, Tremonti e gli economisti di regime, tendono a conservare la forma economica del presente ignorando che la crisi e il disastro che ancora deve venire (e non è questione di tifo, come dice Berlusconi, ma una questione di non mettere la testa sotto la sabbia come fa lui per non dover affrontare i problemi) modificherà non solo i rapporti fra le nazioni, ma gli stessi rapporti sociali.
Dopo questa crisi l'Italia sarà fuori da ogni consesso mondiale per la grande quantità di miseria.
Per questi personaggi, che le società si arrangino e loro continueranno a spillare soldi e a fare i loro affari.
Se in Obama si nota uno sforzo per individuare delle vie d’uscita, negli altri politici europei si nota solo un grande menefreghismo, cattivo e violento, che da Brown, Sarkosy, Markel, Berlusconi e altri ha la sola funzione di militarizzare i paesi perché alla disoccupazione sanno dare solo la risposta militare.
Questi personaggi si sono seduti sulla riva del fiume aspettando che i cadaveri della disoccupazione e della distruzione sociale passi sulle acque.
Per loro il problema sono le banche e solo le banche. Indubbiamente le banche hanno messo in atto attività di truffa, ma che credito rilanci se non c’è più la prospettiva di poter spendere con un commercio internazionale che nei primi otto mesi dell’anno è crollato del 25% rispetto allo scorso anno?
Riporto alcuni dati da Pittsburgh:

Per il primo ministro inglese, Gordon Brown, «i problemi globali richiedono soluzioni globali. Abbiamo raggiunto il consenso per fare tutto ciò che è necessario per ristabilire la crescita economica e l'occupazione e prevenire un'altra crisi come quella attuale». Poi ha elencato i propositi su cui i leader si sono trovati d'accordo annunciando uno stimolo fiscale fino a 5.000 miliardi di dollari entro la fine del 2010 a sostegno della ripresa dell'economia mondiale. I leader del G20 hanno trovato anche una intesa per mettere a disposizione del Fondo Monetario Internazionale altri 500 miliardi di dollari, che così vede triplicarsi i fondi, potendo contare su altri 250 miliardi in Diritti Speciali di Prelievo. Altri 250 miliardi di dollari saranno utilizzati per sostenere il commercio internazionale, mentre 50 miliardi di dollari saranno destinati ai paesi poveri. I provvedimenti concertati messi a punto dai paesi G20, sempre secondo Brown, faranno aumentare il prodotto mondiale del 4% entro la fine dell'anno prossimo.
Novità anche per quanto riguarda le banche. È stato annunciato un sistema di «nuove regole» sui bonus e salari a livello globale. I leader bancari saranno nominati sulla base del «merito». «Ripuliremo le banche per rilanciare credito per le famiglie e le imprese - ha dichiarato il premier -, ci siamo accordati per un approccio unico e globale per gli asset tossici». Uno dei temi più controversi è stato quello relativo ai paradisi fiscali, punto saliente della proposta congiunta di Sarkozy e della Merkel. Gordon Brown ha annunciato che «la lista è pronta», nonostante l'opposizione di alcuni Paesi, tra cui la Cina e diverse nazioni europee. Il leader britannico ha poi precisato che ci saranno sanzioni contro quei paesi che non forniranno le informazioni richieste.
http://www.agenziami.it/articolo/3267/G20+a+Londra+chiusi+i+lavori+Accordo+dei+leader+sui+paradisi+fiscali

Gli asset tossici verranno fatti pagare ai disoccupati: si sono messi d’accordo per farlo!
Domani ci ritroveremo la militarizzazione del territorio. Mentre le donne Afgane continuano ad essere costrette a non avere diritti sociali, per di più offese ed ingiuriate da un sindaco del Padovano che si attribuisce competenze da magistrato e da polizia di Stato, oggi cinque soldati USA sono morti in Afganistan. Nel frattempo gli USA e la Nato continuano a massacrare i civili con le bombe: così, tanto per fare un po’ di tiro al bersaglio.
I disoccupati aumentano. Aumenta la vendita del 40% dei pigiami negli USA e aumentano i senza tetto. In Italia sta avvenendo la stessa cosa avendo perso il sistema paese la capacità di essere un popolo. Non solo per la contrapposizione fra padanisti e sudisti, ma per aver perso un Parlamento della Repubblica che agisce con interessi mafiosi facendo delle leggi in assoluto contrasto alla Costituzione. Un ministro degli Interni che minaccia i magistrati portando il paese ad uno stato di polizia.
Il G 20 è stato un fallimento. Nessun economista sa che cosa sia l’attuale crisi e quando glielo vai a dire non sono nemmeno in grado di capire di che cosa stai parlando: erano talmente impegnati a rubare che hanno perso di vista l’UOMO come soggetto che usa l’economia come mezzo. Non c’è solo la crisi economica, c’è l’uomo che ha cambiato il proprio punto di vista nei confronti dell’economia. Così, per aggredire lo Stato e le Istituzioni, il Parlamento della Repubblica fa un indulto che garantisca l’immunità agli evasori fiscali!

25 settembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento: