Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

venerdì, maggio 21, 2010

Annozero, Santoro e Travaglio: lo stupro, la violenza, la pedofilia della chiesa cattolica passa in secondo piano!


Il delirio di possesso delle religioni monoteiste si veicola in vari modi. Lo stupro come arma di guerra nasce con le religioni monoteiste: col loro delirio di possesso. Viene esercitato nei confronti dei bambini e viene messo in atto in età adulta per violentare, umiliare, distruggere la struttura psico-emotiva delle persone alle quali si vuole impedire di rivendicare il loro essere dei soggetti di diritto Costituzionale.

--

Violenza sulla violenza ai minori da parte della chiesa cattolica. Le religioni monoteiste fanno della violenza del dio padrone il centro della loro ideologia: tutti si devono sottomettere. Pensate ad ebrei e cattolici che chiamano buono il loro dio che ha macellato, per il suo divertimento, l'umanità col diluvio universale. Se l'uomo è creato ad immagine di dio, nessun cambiamento è possibile, nessuna educazione e dunque si può solo macellare. Per questo il bambino si può violentare: se è creato da dio, come può, chi violenta un bambino, modificare la creazione di dio? E' la perversione inumana del cristianesimo che sia Vendola che altri, ieri, hanno fatto propria.


La puntata televisiva di ieri di Annozero, di Santoro, ha avuto due argomenti fondamentali: il mobbing messo in atto dai partiti politici e dall’informazione contro Santoro e le testimonianze delle vittime dei preti pedofili (e i mobbing che la chiesa cattolica ha organizzato contro le loro pretese di giustizia).
Tutta la stampa oggi si concentra sulla reazione all’azione mobbing che ha avuto Santoro. Come se lui dovesse subire l’azione mobbing e non reagire.
La stampa ha voluto ignorare l’argomento della trasmissione: lo stupro di minori messo in atto dalla chiesa cattolica.

Capisco che in una trasmissione in cui tutti i partecipanti sono cattolici (forse meno uno), almeno così ha dichiarato ad un certo momento Santoro, che credono che l’uomo sia creato ad immagine e somiglianza di un dio pazzo e cretino, non sono in grado di cogliere i meccanismi che portano alla pedofilia. L’ideologia religiosa cattolica afferma che, dal momento che l’uomo è creato da dio, la malvagità nasce dall’uomo e non è, come invece affermano altre forme “ideologiche”, un adattamento alle sollecitazioni che incontra nel mondo al momento della nascita e della crescita.
La pulsione pedofilia, come oggi la riscontriamo, nasce col delirio di possesso imposto dal dio degli ebrei e dei cristiani. Un delirio di possesso su cui l’educazione cristiana costringe i futuri adulti che educa nell’infanzia, a veicolare le loro pulsioni libidiche. Per i cattolici, il padrone può fare il puttaniere perché nessuno può giudicare il padrone e l’individuo, fattosi oggetto, “puttana”, non può rivendicare giustizia nei confronti del dio padrone o del padrone che è tale per volontà di dio. Il terrore dell’infanzia è stato costruito dall’ideologia ebrea veicolata nel cristianesimo: non esisteva prima dell’ebraismo e del cristianesimo. Il cristianesimo ha costruito il problema, con la propaganda criminale lo ha attribuito ad altri, e poi si è divertito a violentare l’infanzia per 2000 anni scoprendo, un centinaio d’anni fa, che poteva usare la miseria dell’infanzia come arma di distruzione dei principi di libertà e di diritto dell’uomo sancito dalle Costituzioni. La violenza sui minori, appare SOLO col cristianesimo e Vendola, che partecipa ad Annozero, finge di non vederla. Il suo integralismo cattolico gli impedisce di osservare la realtà fattiva e di cogliere gli elementi all’origine della pedofilia: quel criminale che è Gesù di Nazareth arrestato col bambino nudo. Lui, comunque, ha un grande problema dal momento che la chiesa cattolica, per scaricarsi dalle responsabilità di costringere i bambini a veicolare la libido nel delirio di possesso, cerca di attribuire agli omosessuali la violenza pedofila.
Lo stesso vale per Marco Travaglio che per giustificare la pulsione pedofila di Gesù usa quella macina al collo che a tutto può essere associata, meno che all’attività di pedofilia (salvo che per continuare ad ingannare e truffare le persone ed alimentare la pratica della pedofilia).

Vergognoso è stato affermare che anche “altri” fanno violenza ai minori. Vergognoso è stato paragonare questo alle violenze sui minori, come i bambini soldato africani, che sono il prodotto dell’educazione violenta e criminale dei missionari cristiani.

Ciò che è stato importante nella trasmissione di Annozero di ieri è che Santoro ha fatto parlare le vittime di abusi dei preti pedofili e ha sottolineato come Ratzinger, Bagnasco e altri, siano corresponsabili di violenza sui minori.
Questi individui sono responsabili di violenza sui bambini per aver messo in atto delle azioni che favorivano gli abusi o proteggevano i violentatori, ma ogni cattolico, proprio perché adora il Gesù arrestato col bambino nudo e perché, in quanto cattolico, crede in un dio padrone che si sovrappone alla società e agli uomini, è responsabile, morale e ideologico, di violenza sui minori: compresi quelli che stavano in sala.
Le vittime intervistate chiedevano giustizia per la loro persona violata e per regalare all’umanità la possibilità di un futuro senza essere violentati nei lager cattolici.
Per contro, gli ospiti che discutevano, da Vendola al Vescovo, avevano un solo obbiettivo: pararsi il culo in quanto corresponsabili della violenza sui minori!

Quei bambini violentati e degli ammazzati, di cui non sapremo mai nulla, non si chiamano Walter Tobagi, Calabresi, Guido Rossa, Albanese, Tagliercio, Alessandrini, Aldo Moro, o quant’altri. Quelli vanno violentati, ammazzati, stuprati e non devono nemmeno chiedere giustizia perché, quando lo fanno, sono solo dei rompicoglioni. Questo ha in sostanza detto il vescovo presente ai violentati di Cantini.

Ma, di questo, la stampa non ne parla.

21 maggio 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento: