Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

giovedì, ottobre 28, 2010

Silvio Berlusconi: minorenni, prostitute, immondizia ed ecoballe!

Il Bunga-Bunga dell'immondizia in cui si culla Berlusconi offendendo il paese talia che ha gettato nella peggior crisi economica della sua storia.
Viva il Bunga-Bunga e in in culo agli italiani!
Questo fa intendere Berlusconi.

Per il governo Berlusconi, il paese è fatto di spazzatura.
Sia quando si tratta delle sue puttane, sia quando si tratta degli abitanti di Terzigno ridotti a spazzatura umana, sia quando si tratta della disoccupazione che Silvio Berlusconi aumenta per aumentare i suoi profitti, sia quando si tratta dei dipendenti statali.
Tutto è spazzatura.
Le persone sono spazzatura che Bonanni compra e vende violando i diritti Costituzionale dei lavoratori: ma lui, come integralista cristiano, ritiene che le persone siano bestiame del suo dio padrone e lui, che ne manifesta la volontà, le può comperare e vendere proprio come il bestiame o come la spazzatura.

Così gli abitanti di Terzigno sono il bestiame-spazzatura di Silvio Berlusconi. Ha dovuto aspettare le proteste violente per pensare di intervenire e ancora li vuole ridurre a bestiame. Se non ci fossero state le proteste che facevano intravvedere l’insorgere di una sperale di violenza, Silvio Berlusconi non sarebbe intervenuto ad affrontare il problema. Questa è la linea di Silvio Berlusconi e di Maroni, spingere i cittadini all’esasperazione e alla violenza. Così Silvio Berlusconi può mettere a tacere chi lo critica per le sue prostitute che traffica in combutta con Emilio Fede o Lele Mora: spazzatura!

Come sono spazzatura tutti quei lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e la cui disoccupazione è stata sistematicamente voluta da Silvio Berlusconi per impoverire il paese a suo vantaggio. E sono spazzatura anche i dipendenti dello Stato e i posti di lavoro nella pubblica amministrazione.

Un paese spazzatura.
Tutto è ridotto a spazzatura e tutto e tutti sono costretti a comportarsi da spazzatura per alimentare la sete di guadagno e di potere di dominio di Silvio Berlusconi.
Le minorenni di Silvio Berlusconi sono spazzatura. In fondo, che vuole questa? E’ spazzatura a disposizione di Silvio Berlusconi.



Caso minorenne: premier, spazzatura mediatica
Il direttore del Tg4: 'Non mi risulta di essere indagato per alcun reato'
28 ottobre 2010
ROMA - "Sono una persona di cuore - risponde Berlusconi - mi muovo per aiutare le persone che hanno bisogno. Ma sono qui per parlare di spazzatura vera, quella mediatica lascio a voi. Facciamo come il sistema 'Annozero' , senza contraddittorio per me, solo accuse e insulti ma zero contraddittorio". Così il premier Silvio Berlusconi risponde alla domanda di un cronista, durante la conferenza stampa di Acerra sulla telefonata di palazzo Chigi per fare liberare una ragazzina fermata per furto.EMILIO FEDE, FORSE L'HO VISTA DAL PREMIER - "Non mi risulta di essere indagato per alcun reato. L'ho appreso stamani leggendo i quotidiani: credo di avere conosciuto quella ragazza a qualche cena a casa di Berlusconi ma non l'ho presentata io né a Lele Mora, né al presidente del Consiglio". Lo ha dichiarato all'ANSA il direttore del Tg4 Emilio Fede che, secondo quanto riportano oggi i quotidiani, sarebbe indagato per favoreggiamento della prostituzione nell'ambito dell'inchiesta della procura di Milano nata dal racconto di Ruby, una minorenne marocchina che ha parlato, nell'ambito di un filone di indagine sulla prostituzione, di incontri avuti con il premier Silvio Berlusconi. "Sono stato invitato più volte, e per fortuna, a casa di Berlusconi per delle cene - ha aggiunto Fede - ma quello che posso dire è che non mi è mai capitato una sola volta di vedere quelle cene terminare in un modo che si possa definire trasgressivo".
"Lele Mora è una persona perbene e lo vedo continuamente massacrato. Lo conosco io, come del resto lo conoscono tante altre persone sia nel mondo politico che dello spettacolo". Lo ha detto Emilio Fede ricordando di conoscere l'impresario da anni. "Con quella ragazza, che tra l'altro io credevo avesse 25 anni e non fosse minorenne, credo di aver scambiato un paio di parole, come faccio con tanti altri - ha continuato Fede - L'ho conosciuta a due cene che, ripeto, si sono concluse con nulla che possa essere classificato come trasgressivo". "Di essere indagato - ha detto ancora Fede -, l'ho appreso dai giornali, ma se davvero c'é una indagine nei miei confronti, che mi arrivi subito una notifica, così posso spiegare tutto". Il direttore del Tg4 ha ribadito più volte di non essere stato lui a presentare quella ragazza a Lele Mora, né di essere stato lui a portarla ad Arcore.La notizia dell'esistenza di un' indagine a Milano su presunti rapporti di una minorenne marocchina, legata al giro di Lele Mora, con il premier Silvio Berlusconi nella sua abitazione è stata data il 26 ottobre da 'Il Fatto quotidiano'. La notizia, peraltro, era stata poi smentita ieri dal procuratore della Repubblica di Milano, Edmondo Bruti Liberati, che ha negato l'esistenza di "denunce" da parte di una giovane marocchina nei confronti del presidente del Consiglio. Secondo quanto riportato oggi da alcuni quotidiani, la procura avrebbe, invece, già aperto un'indagine per favoreggiamento della prostituzione nell'entourage del presidente del Consiglio che vedrebbe al centro degli accertamenti giudiziari l'impresario televisivo Lele Mora e il direttore del Tg4 Emilio Fede e il consigliere regionale Nicole Minetti, ex igienista del premier eletta al Pirellone la scorsa primavera. Le prime dichiarazioni, definite dagli inquirenti "controverse" - secondo quanto riportato dai media - sarebbero state rese alcuni mesi fa da Ruby, la giovane marocchina scappata dalla famiglia in Sicilia e dalle comunità alle quali il Tribunale dei minorenni l'aveva affidata. Ieri Ruby è stata a lungo sentita in procura, per ricostruire la vicenda. Alla riunione, al quarto piano del Palazzo di Giustizia, hanno partecipato il procuratore Edmondo Bruti Liberati, il procuratore aggiunto Pietro Forno, a capo del pool Reati Sessuali, e il pm Antonio Sangermano, titolare dell' indagine. I legali del premier, gli avvocati Piero Longo e Niccolò Ghedini, avevano definito ieri "le notizie apparse assolutamente infondate".
Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2010/10/28/visualizza_new.html_1727176012.html


Prima Silvio Berlusconi crea le emergenze e poi si pavoneggia.
Che squallore!
Aveva dichiarato di aver risolto la questione dei rifiuti e, invece, aveva solo nascosto la merda sotto il tappeto per far ammalare i bambini dei paesi attorno ai suoi immondenzai.
Il risultato è che ha saccheggiato il parco del Vesuvio costringendo, con la violenza fatta ai cittadini, l’Unione Europea a non erogare i fondi per le discariche.
Berlusconi ha mentito sui rifiuti di Napoli: è un bugiardo e un saccheggiatore della società civile.


Berlusconi: fra 3 giorni niente più rifiuti a Napoli
Il premier e Bertolaso al termovalorizzatore di Acerra, 'miasmi spariranno a breve'
28 ottobre 2010

ACERRA (NAPOLI) - "Fra tre giorni a Napoli non ci saranno più rifiuti". Lo ha assicurato il premier Silvio Berlusconi in conferenza stampa ad Acerra.
Abbiamo detto che in 10 giorni il fenomeno si sarebbe risolto. Siamo già molto avanti, il fenomeno è stato risolto al 90%, l'odore" che arriva da Cava Sari "è solo al 10% rispetto a quello di alcuni giorni fa e in tre o quattro giorni, entro il limite dei dieci giorni che ci eravamo dati, sparirà completamente". Lo ha affermato ad Acerra il premier Silvio Berlusconi.
"Abbiamo ragione di pensare che un accordo possa essere accettato fra dieci giorni". Così il premier Silvio Berlusconi in conferenza stampa al termovalorizzatore di Acerra, ha risposto ad una domanda sulla mancata firma di alcuni Comuni al documento per risolvere l'emergenza rifiuti.
"La situazione si sarebbe evitata con la raccolta differenziata. A Napoli i dati dichiarati indicano che solo il 18 per cento fa la raccolta differenziata".
IL PIANO E' VALIDO, SI VA AVANTI - "Il piano organico per i rifiuti per la Campania" che ha portato "danni" all'immagine della regione "è valido e funziona tuttora e deve essere portato avanti secondo le direttrici stabilite". Così il premier Silvio Berlusconi nel corso di una conferenza stampa al termovalorizzatore di Acerra.
'NO ALTERNATIVA A TERZIGNO, NON INQUINA' - La presenza di discariche nell'area di Terzigno "non è una situazione che possa avere un'alternativa. Vorrei dire agli abitanti di questi Paesi che manteniamo il piano presentato ai 18 sindaci". Lo ha detto il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa ad Acerra. Il piano prevede, ricorda, "un fermo dei conferimenti a Cava Sari per consentire la copertura e i controlli sanitari e ambientali: sono avanzati e stanno dando buonissimi risultati. Sono fatti non solo da noi, ma dall'Istituto Superiore di sanità, dall'Ispra e dai tecnici dei comuni interessati: nessun dato fuori norma viene ad ora segnalato".
'PROVOCAZIONE DA FACINOROSI ORGANIZZATI' - Il premier Silvio Berlusconi durante una conferenza stampa al termovalorizzatore di Acerra, ha ringraziato le forze dell'ordine per aver dovuto sopportare le "provocazioni" durante le rivolte per l'emergenza rifiuti provocate "non dalla popolazione ma da facinorosi che pare siano anche organizzati".


Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2010/10/18/visualizza_new.html_1731611116.html


Osserviamo come le cifre che riporta Draghi siano quelle annunciate dalla CGIL.
Disoccupazione e lavoro precario; ricatti delle persone e aggressioni. Aggressioni e violenze messe in atto dalla Confindustria e favorite dalla complicità attiva di Bonanni e Angeletti che aggrediscono i livelli di vita dei cittadini. Aggrediscono i cittadini sparando loro nella testa quella miseria economica che i licenziamenti massicci e il disprezzo dei diritti civili stanno alimentando nel paese. Gli atti criminali di Bonanni e Angeletti, i loro atti di terrorismo, non consistono nello sparare ai lavoratori, ma di agire per favorire i progetti di emarginazione, e sottoprofitto, messi in atto dalla Confindustria in combutta con la UIL e la CISL: Bonanni non si identifica con l’ideologia del dio padrone? E la CISL non è forse nata da un’operazione di disarticolazione dei livelli di vita dei lavoratori italiani messa in atto dalla CIA? O ce lo siamo dimenticati.



Draghi: occupazione tema centrale, sottoutilizzo sopra all'11%
"Tra 2008 e 2009 persi in Italia 560.000 posti"
28 ottobre, 2010

ROMA - Per rilanciare i consumi e quindi la crescita "la condizione del mercato del lavoro è il tema centrale". A dirlo, nel suo intervento alla Giornata mondiale del risparmio, è il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi, che torna sul tema del vero livello degli occupati: "si calcola per l'Italia un tasso di sottoutilizzo superiore all'11% delle persone potenzialmente occupabili - dice il governatore Conteggiando anche la Cig e i lavoratori scoraggiati - come in Francia , più che nel Regno Unito e in Germania".TRA 2008 E 2009 PERSI IN ITALIA 560.000 POSTI LAVORO - "Tra il secondo trimestre del 2008 e il quarto del 2009 il numero di occupati si è ridotto in Italia di 560.000 persone": è quanto ha detto il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi alla Giornata mondiale del risparmio. Secondo il numero uno di Bankitalia le persone che hanno perso il proprio posto di lavoro sono "in gran parte appartenenti a quell'area che include i contratti di lavoro a tempo determinato e parziale e il lavoro autonomo con caratteristiche di lavoro dipendente occulto". Tuttavia, secondo Draghi, "nel primo semestre dell'anno in corso si è registrata una debole ripresa, con 40.000 occupati in più".PIL 2010-11 NON SI DISCOSTERÀ DI MOLTO DALL'1% - "Le prospettive per la crescita del pil, quest'anno e il prossimo, non si discostano di molto dall'1%. Nel primo semestre essa ha tratto beneficio dall'aumento delle esportazioni che stanno rallentando". Lo ha detto il governatore di Bankitalia, Mario Draghi, secondo il quale allo sviluppo economico "serve il contributo della domanda interna". La crisi, ha aggiunto Draghi, "ha investito con forza la nostra economia, riportandone indietro il prodotto annuo, nel 2009, sui volumi di 9 anni fa".


Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/economia/2010/10/28/visualizza_new.html_1727173161.html


Ed ora anche i dipendenti della Pubblica Amministrazione sono diventati immondizia.
Un’immondizia che ha un costo e non una funzione sociale. Una palla al piede.
Si impoverisce la struttura dello Stato per permettere ai criminali di avere l’impunità per le loro azioni.
I dipendenti statali sono immondizia e il fine di Brunetta è quello di tagliare questi fannulloni e questi parassiti: quale stato avremmo poi?

Brunetta, riduzione 300 mila occupati 2008-2013
Brunetta: in PA come effetto di blocco turn-over, lavoro flessibile e collocamento a riposo
28 ottobre, 2010



ROMA - Nella pubblica amministrazione ''per effetto delle misure in materia di blocco del turn-over, contratti di lavoro flessibile e collocamento a riposo, complessivamente tra il 2008 e il 2013 si puo' prevedere una riduzione dell'occupazione nel pubblico impiego di oltre 300 mila unita''', pari ad un calo dell'8,4%. E' tra i dati portati dal ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, ad un anno dalla riforma, ad un convegno nel quale viene presentato anche il rapporto dell'Ocse sulla riforma della pubblica amministrazione in Italia. ''Negli anni 2008 e 2009 - si legge nel documento presentato al convegno - il personale si e' ridotto di circa 72 mila occupati scendendo a circa 3,5 milioni di unita'''.
CONTRIBUTO CORREZIONE CONTI 62 MLD 2008-2013 - ''Il contributo della pubblica amministrazione alle manovre di correzione dei conti pubblici (dal Dl 112/2008 al Dl 78/2010) e' pari a circa 62 miliardi di euro nel periodo 2008-2013''. Dato presentato dal ministro della pubblica amministrazione ad un anno dal varo della riforma. ''Questo equivale ad oltre il 4% della spesa annuale per personale e consumi intermedi''
Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2010/10/28/visualizza_new.html_1727174216.html


Silvio Berlusconi ha trasformato l’intera nazione in una grande discarica di immondizia.
Non si tratta di un paradosso, si tratta di un’idea di relazioni fra le persone che ha nel cristianesimo la sua radice: tutto è immondizia per dio che fa quello che vuole.
Il dio padrone dei cristiani non si cura del futuro. Lui è alfa e omega del presente. Sono gli uomini, ridotti in ecoballa pronti per l’inceneritore che, invece, devono provvedere per il futuro che Silvio Berlusconi con le sue prostitute minorennni sta saccheggiando.
E’ per questo che è sempre scappato da Annozero preferendo l’onnipotenza al di sopra di tutti che gli garantisce Bruno Vespa.

Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

28 ottobre 2010
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento: