Le modifiche alla Costituzione della Repubblica Italiana.

O le modifiche si pensano come un regime democratico, come democrazia dei cittadini, oppure si pensano dal punto di vista dell'ideologia nazista, come da anni le sta proponendo Luciano Violante del PD, in cui le Istituzioni sono le padrone dei cittadini, concedono i diritti, ma si riservano la libertà di stuprare e violentare i cittadini secondo le loro necessità

sabato, ottobre 05, 2013

Spiegare il disagio attuale in Italia con l'ideologia di Giuseppe Mazzini

Scrive Giuseppe Mazzini in “Dei doveri dell’uomo”:

“Le imposture e le corrutele passano, come passano le tirannidi: Dio resta, come resta Il Popolo, immagine di Dio sulla terra. Come il Popolo attraverso schiavitù, patimenti e miserie, conquista a grado a  grado coscienza, forza, emancipazione, il nome santo di DIO sorge dalle rovine dei culti corrotti a splendere circondato d'un culto più puro, più fervido e più ragionevole.”

Sicuramente egli si riferisce all’ordine del suo dio padrone di macellare chiunque non si metta in ginocchio come:

“Quando Jahve, tuo Dio, ti avrà fatto pervenire nella terra dove tu sei diretto per prenderne possesso, molte nazioni cadranno davanti a te: gli Etei, i Ghirgasei, gli Amorrei, i Cananei, i Ferezei, gli Evei, i Gebusei, sette nazioni più numerose e più potenti di te. Jahve, tuo Dio, le abbandonerà in tuo potere; tu allora le batterai e le voterai completamente all'anatema. Non verrai a patti con esse né userai loro misericordia. Non contrarrai matrimonio con esse, non darai una tua figlia a un loro figlio, né prenderai una loro figlia per un, tuo figlio, perché tuo figlio si allontanerebbe da me per seguire altri dèi e l'ira di Jahve si accenderebbe contro di voi e vi sterminerebbe subito.”

Deuteronomio 7,  1-

Giuseppe Mazzini, addestrato dai cattolici giansenisti, pensava agli uomini come dei peccatori che andavano sterminati e riteneva legittimi gli stermini del suo dio padrone: il macellaio per eccellenza.

Mazzini ha imposto l’odio sociale all’Italia e questo è uno dei motivi per i quali la Costituzione della Repubblica non è mai entrata in vigore né è stata applicata, ma sempre boicottata dai cattolici che avevano come ideale sociale la monarchia assoluta del loro dio padrone.

Citazione di Mazzini da: Dei doveri dell’uomo – Fede e avvenire ed. Mursia a cura di Paolo Rossi 2003

05 ottobre 2013
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784



Nessun commento: